Chi sono

Emilio Spedicato

EMILIO SPEDICATO, Curriculum Vitae, 2015

Emilio Spedicato è nato a Milano il 15 aprile 1945. Diplomato nel 1964 presso il Liceo Classico Manzoni di Milano con la più alta votazione d’Italia del Nord, alla pari con Enrico Camporesi. Laureato in fisica nel 1969 presso l’Università di Milano. Dottorato in matematica computazionale alla Università di Tecnologia di Dalian in Cina (primo dottorato in matematica per un non cinese). Conosce una decina di lingue ed è pianista amatore.

Dal 1969 al 1977 ha lavorato al CISE, Milano, centro di ricerche nucleari. Per cinque anni è stato ricercatore del CNR, iniziando ad insegnare presso l’Università di Bergamo, dove nel 1982 è divenuto professore associato in Ricerca Operativa e poi nel 1986 professore ordinario. . Ha passato circa tre anni all’ estero (Stanford University, Numerical Optimization Center, Hatfield, UK,…). Ha diretto per una dozzina di anni il Dipartimento di Matematica dell’ Università di Bergamo.

Autore di oltre 370 articoli matematici e di circa 250 in altri campi (astronomia, storia, geografia, biblistica, musica….). Tre monografie matematiche, di cui quella sui metodi ABS è stata tradotta in russo e cinese. Dal 2010 pubblicate monografie su temi pluridisciplinari con l’editore Aracne, alcune tradotte in altre lingue. La prima dedicata ad Atlantide ed Esodo (associato al diluvio di Deucalione), la seconda su un centinaio di temi storici e scientifici. La terza su 108 stelle della lirica, con la soluzione dei due problemi aperti su Toscanini. La quarta, è la prima traduzione dal latino della Cosmografia di pseudo Aethicus, con commento geografico evidenziante sorprendenti conoscenze prima sfuggite agli studiosi. Altre monografie attese a breve. Ha curato una dozzina di atti di convegni da lui organizzati, fra cui tre in Cina. Ampie le collaborazioni internazionali, in particolare con inglesi (Broyden, Dixon), ungheresi (Abaffy, Galantai), polacchi (Rudzinska), iraniani (Amiri-Mahdavi) e cinesi Zunquan Xia, Naiyang Deng, Zhijang Huang, Maifang Zhu, Liwei Zhang); la collaborazione con i cinesi è stata la più ampia e fruttifera avvenuta in Italia.

Fra i campi di ricerca:

  • I metodi Quasi-Newton per equazioni nonlineari e ottimizzazione
  • I metodi ABS per equazioni lineari, nonlineari e ottimizzazione. Nel caso di variabili intere (diofanteo), ha ottenuto in collaborazione con due iraniani la generale soluzione al decimo problema di Hilbert lineare, l’ unico risolubile ed il più importante
  • Applicazione dell’ ottimizzazione a problemi industriali energetici, in particolare al controllo dei consumi ed inquinanti delle auto (Alfa Romeo e Fiat)
  • Analisi di problemi di meccanica celeste relazionati ad affermazioni nei testi antichi, in particolare sull’inversione dell’asse di rotazione terrestre, stabilendo che tale evento cambierebbe di due giorni la durata dell’anno
  • Nuova teoria su origine luna, come cattura da un pianeta, detto Metis nella mitologia greca, passante vicino alla Terra; estensione teorie di Velikovsky e Ackerman su origine di Venere ed altri eventi relativi a Giove, visti come conseguenza di un impatto verso il 7000 avanti Cristo con Metis, oggetto di massa circa dieci volte la massa terrestre
  • Analisi di testi antichi, Bibbia compresa, per una comprensione degli eventi ivi descritti sulla base delle attuali conoscenze astronomiche e geologiche; in particolare nuovo approccio alla geografia dell’ Eden, alla questione dei Magi, all’Esodo, a Salomone, a Giobbe, a Melchisedec, ad Abramo
  • Studi musicologici relativi a Toscanini e Magda Olivero e incontri con artisti nel mondo della lirica, risultati in due libri dedicati ciascuno a 108 incontri nel mondo della lirica
  • Libretto d’opera sul tema La Tunguska misteriosa, orchestrato dal compositore Vittorio Vedovato; previsti a breve altri libretti: Mosè e il faraone, La morte violenta di Mozart, Lydia e Michele

Commenti chiusi