Lettere cartacee ricevute

Agli inizi della mia attività di ricerca i contatti avvenivano non per email, allora ai suoi primordi, ma per posta e a volte per telegramma, specie per inviti o partecipazioni a conferenze. Arrivavano da fuori Italia lettere con bei francobolli, ora divenute rare. Nel seguito do alcune delle lettere ricevute. Notevoli fra tutte le due lettere di Ratzinger, di cui una da papa, e la lettera di Kong Techeh, ultimo discendente di Confucio. Non ho potuto ritrovare la lettera ricevuta dal fisico e premio Nobel Abdus Salam, dove la teoria su Atlantide di questo autore (nella sua prima formulazione, con un impatto meteoritico su un oceano proposto per la fine dell’ultima glaciazione, poi sostituito dal passaggio ravvicinato di un pianeta) viene da lui approvata, mettendo il lavoro con la mia teoria nella biblioteca del suo centro di ricerca a Trieste.


Lettere di Ratzinger come Pontefici e come cardinale.

Ratzinger

Ratzinger 2


Lettera di Angelo Scola, allora Rettore della Lateranense, ora Cardinale di Milano. Ho conosciuto Scola ai tempi del liceo, quando per due anni fu Capo Raggio (dopo Giovanni Barbareschi e prima di Gino Rocchi) alla sede di Gioventù Studentesca in via Statuto a Milano. Era allora studente di filosofia alla Cattolica. Divenuto poi vescovo e rettore della Lateranense, dopo aver letto i miei saggi su Eden ed Esodo, mi invitò a tenere dei seminari in tale università, osservando che il mio approccio differiva da quello adottato dai biblisti di allora, per i quali il valore storico nella Bibbia era non importante.

Angelo Scola


 

Lettera del cardinale Martini

cardinale Martini


 

Lettera di Kong Techeh, ultimo discendente di Confucio. Nel 1999 inviò un contributo al mio convegno su Nuovi scenari nel sistema solare e conseguenza sulla storia della terra e dell’uomo

Kong Techeh


 

Lettera di Zun Quan Xia, matematico della Università di Tecnologia di Dalian. Xia ha passato alcuni anni in Italia collaborando con me, e dando fondamentali contributi ai metodi ABS. Un grande studioso e un caro amico.

Zun Quan Xia


 

Lettera del grande archeologo Henry De Lumley, specialista del paleolitico francese, incontrato a Tenda a una conferenza sui graffiti del monte Bego. Il mio intervento sulla mia teoria per l’origine della Luna fu da lui interrotto con varie critiche, tutte aventi risposta nel contesto proposto. La lettera fu scritta dopo che De Lumley ricevette vari miei articoli.

Henry De Lumley


Lettera di Fosco Maraini, il grande antropologo, non conosciuto personalmente, ma di cui conosco la moglie Topazia Alliata, anni 102 al momento in cui scrivo. Cercavo il significato della parola Kunzhi, parte del nome Hunzakunzhi di uno dei due monti sacri all’imbocco della valle di Hunza, Pakistan, da me proposta come luogo del Giardino dell’ Eden. Aprendo il libro di Maraini, Segreto Tibet, l’occhio mi cadde su tale parola, definita come frequente interiezione da parte dei tibetani, e significante “creatore di tutti”.

Fosco Maraini


Lettera di Giovanni Giraldi, grande umanista e traduttore della dimenticata opera del bergamasco Albertus Carara, amico di Leonardo da Vinci e secondo Giraldi il più grande umanista del Quattrocento. Non sono riuscito ad avere un finanziamento per tradurre 37 pagine restanti del De maximo et minimo, dove si anticipa di secoli la matematica dell’ottimizzazione. Giraldi attivo sino alla morte a 99 anni.

Giovanni Giraldi

 

 

Commenti chiusi